Dipendenza da Sesso

Il National Council of Sexual Addiction definisce la dipendenza da sesso come una “ 'persistente e crescente modalità di comportamento sessuale, messo in atto nonostante il manifestarsi di conseguenze negative, per sé e per gli altri”.

Come per le altre dipendenze la compulsione all’azione rientra nel campo dei disturbi ossessivi poiché il soggetto è polarizzato, per tutti gli aspetti della sua vita, da un impulso irrefrenabile, che lo porta ad agire indipendentemente dalle conseguenze negative di tali comportamenti possono comportare.

Una caratteristica fondamentale di questo disturbo è caratterizzata dal fatto che l’altro, cioè l’oggetto, altro non è che uno strumento, un mezzo per soddisfare la propria compulsione e con il quale non si stabilisce alcun tipo di relazione profonda ma al contrario è facilmente sostituibile come in una incessante ricerca di piacere solo per il piacere stesso.

Il dipendente dal sesso spesso può mostrare sintomi e conseguenze legate ad un comportamento che sfugge alla possibilità di controllo:

discontrollo sui pensieri e sui comportamenti sessuali:

- continue fantasie sessuali (anche irreali)

- elevati livelli di ansia

- depressione, insonnia e/o altri disturbi dell’umore

- impulsività ed aggressività

- sadismo, masochismo e/o feticismo

- senso di colpa, sentimenti di scarsa autostima

- utilizzo di materiale pornografico

- meccanismi ossessivo compulsivi

- disfunzioni sessuali: eiaculazione precoce, impotenza, disturbi del desiderio

- problemi di concentrazione, attenzione e memoria

- forte dispendio economico (per tutto ciò che concerne il sesso)

- problemi nei rapporti interpersonali (con perdita delle relazioni affettive significative)

- problemi nella sfera lavorativa

- isolamento sociale

Alla base di questo disturbo troviamo spesso un problema legato alla difficoltà di contatto con se stesso, alla presenza di un malessere profondo che è allontanato da sé attraverso la ricerca continua di situazioni eccitanti.

La stima di Sé dipende  dal numero di conquiste o dal numero di rapporti avuti in una notte più che alla qualità delle relazioni.

 

Come si affronta: fondamentale il grado di consapevolezza della compulsione all’azione, la percezione delle conseguenze negative di un comportamento che non lascia spazi alla scelta deliberata dell’individuo. Si possono percorrere percorsi di psicoterapia individuale che esplorano gli elementi sottostanti il comportamento.